Pavimento in marmo, quando il classico torna di moda

Chissà quante volte vi sarà capitato di entrare in una di quelle belle case di qualche anno fa, costruite soprattutto all’epoca del boom economico (anni ’60 e ’70 circa) e notare subito quel bel pavimento in marmo che si apre sotto ai vostri piedi. Una scelta di arredamento particolarmente apprezzata dei designer dell’epoca, ma passata lentamente di moda nel corso del tempo. Le scelte stilistiche degli anni a venire sono infatti andate via via verso altre direzioni, prediligendo materiali diversi. Nel corso dell’ultimo periodo, però, il marmo sembra prepotentemente tornato alla ribalta e non soltanto per arredare stanze a cui veniva tradizionalmente accostato, come sale da pranzo, cucine e bagni, ma anche zone della casa che per loro natura non sembrano troppo propense ad ospitare materiali di questo tipo. Il marmo, nelle sue mille varietà di colori e di finiture, si adatta benissimo a tutti i contesti, dall’antico al contemporaneo, ed è in grado di donare all’ambiente quel tocco di eleganza e di raffinatezza che dura negli anni e che, di fatto, non sembra mai passare veramente di moda.

Lo stile di un pavimento in marmo

Se avete in mente un pavimento in marmo per la vostra nuova casa vi sarete probabilmente imbattuti in una miriade di sfumature, stili e colori diversi. Ognuno segue il proprio gusto personale, ma ci sono comunque alcuni aspetti da tenere in forte considerazione quando si sceglie un arredamento di questo tipo. Se avremo a che fare con spazi grandi e ampie metrature, optare per un marmo scuro (o addirittura nero) potrebbe non essere cosi azzardato, specialmente per dare un tocco barocco a tutta la casa. Se invece avremo a che fare con una casa in stile moderno, abbinare un marmo bianco ad altri elementi come vetro e acciaio potrà rappresenta una scelta sicuramente vincente. E per gli amanti del classico? Una scelta ottimale potrebbe essere quella di abbinare mobili antichi, magari decorati, ai classici pavimenti in marmo con disegni e decorazioni geometriche, mentre i fan dello stile retrò potranno tranquillamente puntare su colori più vivaci e fantasie, come il classico pavimento a scacchi bianco e nero che non passa mai di moda. Un’altra scelta vincente, specialmente per chi ha complementi d’arredo e mobili in stile classico, è quella di puntare su colori chiari, ma non necessariamente il bianco. Un beige o grigio chiaro andrà benissimo.

Pavimento in marmo, ma in quali stanze?

Se siamo arrivati fin qui è perché la scelta di un pavimento in marmo vi convince, ma è comunque giusto tenere in considerazione la stanza (o le stanze…) della casa in cui questo verrà inserito. Se un bagno in marmo può essere la soluzione più ovvia, quella che non passa mai di moda e che ha sempre resistito nel corso degli anni, è comunque opportuno tenere in considerazione l’idea di questo materiale anche in altre zone della vostra abitazione.  Si adatterà alla perfezione alla zona giorno, specialmente se in stile classico o antico: nelle sale da pranzo o nel soggiorno, il marmo darà un tocco di eleganza e raffinatezza a tutto l’ambiente. Anche la cucina può essere una zona ideale per un pavimento in marmo: se abbiamo a che fare con ambienti classici (magari una bella cucina con pensili in legno) sceglieremo colori più caldi, mentre uno stile più moderno si sposerà alla perfezione con il solito bianco o le sfumature più chiare del grigio. In bagno, come detto, sarà invece perfetto per la sua grande resistenza all’acqua. Più difficile l’accostamento con la camera da letto, se non altro perché il contatto dei piedi nudi con un pavimento di questo genere può essere sgradevole. Si può ovviare con l’uso dei tappeti, ma tendenzialmente il marmo non è un materiale da scegliere per questo tipo di ambienti.