Lo zenzero e le sue proprietà: prezzo, ricette, vantaggi, controindicazioni

Lo zenzero è una spezia molto saporita usata in una grande varietà di cucine regionali. Nei Paesi dell’Est, così come in Marocco, lo zenzero viene spesso aggiunto al tè per avere un tocco rinfrescante. Invece, nelle nazioni occidentali lo zenzero viene spesso aggiunto al cibo, per dare una nota speziata e fresca alle vivande. Lo zenzero, infatti, è una spezia molto saporita. Sapevi che offre una vasta gamma di benefici? D’altra parte, c’è da tenere in considerazione che si tratta di una pianta non adatta a tutti. Scopri tutto quel che devi sapere sullo zenzero in questo articolo.

Zenzero, proprietà e controindicazioni

Lo zenzero ha una lunga storia, dal momento che è utilizzato sia come olio essenziale che sotto forma di spezia. La tradizione ci dice che lo zenzero è stato usato per scopi medicinali in Cina, India e Nepal. In Tibet, lo zenzero è ancora usato come tonico molto popolare. Questo perché i suoi benefici sono molti e svariati.

Lo zenzero può aiutare a ridurre i livelli di glicemia e di zuccheri nel sangue, oltre a prevenire il diabete perché può anche agire sopprimendo l’appetito. Può anche aiutare ad alleviare la nausea associata a alcune malattie digestive. Inoltre, le proprietà antinfiammatorie dello zenzero possono aiutare a ridurre i sintomi dell’artrite, compresi l’infiammazione e il dolore. In effetti, lo zenzero è studiato anche perché sembra che possa rallentare gli effetti della progressione della sclerosi multipla. D’altra parte, le sue proprietà antiossidanti possono contribuire a ridurre i segni dell’invecchiamento. Tutto questo vale in particolare quando si adopera l’olio essenziale di zenzero.

Molte persone non apprezzano lo zenzero, perché il suo sapore è piuttosto intenso e caratteristico. Inoltre, se viene consumato in grandi quantità, questa radice può avere degli effetti collaterali sull’apparato digerente. Tra i sintomi più comuni ci sono nausea, vomito e diarrea. In dosi piccole, comunque, lo zenzero non ha controindicazioni. D’altra parte, si può notare che anche le reazioni avverse non sono mortali, dal momento che si tratta più che altro di fastidi passeggeri. Ciò nonostante, per evitare di irritare l’apparato gastrointestinale, è bene non eccedere nelle dosi ed evitare il consumo quotidiano di zenzero in grandi quantità.

Prezzo e ricette con zenzero

Oggi siamo in grado di acquistare zenzero fresco, disidratato o in polvere dai fornitori di spezie. Lo zenzero fresco ha un costo abbastanza contenuto, dal momento che il prezzo si aggira intorno ai 5 € al kg e, in ogni caso, non supera i 10 €. Per la versione in polvere i prezzi sono analoghi ad altre spezie disidratate.

Con lo zenzero si possono creare delle gustose pagnotte, ma anche torte allo zenzero e un tipo di birra molto saporita, la Ginger Ale. In alternativa, esistono in commercio anche succhi e frullati a base di zenzero, così come le caramelle o i cubetti di zenzero candito. Introdurre questo alimento nella dieta è molto semplice, se si apprezzano i sapori speziati e i profumi che sanno d’Oriente.