Come arredare con quadri particolare il proprio soggiorno

Arredare la casa non significa solo scegliere i mobili più adatti per riempire le nostre stanze. Arredare significa anche scegliere i quadri più belli per le nostre pareti. Un quadro in casa arricchisce e riempie gli spazi, rende subito pieno un vuoto in cui mancava qualcosa.

Un quadro alle pareti è un tocco di colore, un’impronta di stile che riflette il nostro gusto personale, parla di noi e di cosa ci piace. I quadri sono un complemento di arredo essenziale e non possono assolutamente mancare ad esempio all’interno di un ambiente come il soggiorno.

Ma i quadri stanno bene anche in altre stanze come la cucina, la camera da letto, il bagno, i corridoi. Su questo shop online si possono trovare tanti quadri moderni e stampe adatte alle proprie esigenze. Ma come arredare con i quadri? Ecco alcuni consigli per farlo al meglio.

La sceltadel quadro corretto

Arredare con i quadri vuol dire appendere ai muri qualcosa che ci piace e che magari è in linea con la modernità dei tempi, come i canvas, quadri artigianali realizzati con stampe digitali. Questi quadri sono un’ottima scelta d’arredo.

L’attenzione è impostata tutta ed esclusivamente sull’immagine rappresentata. I canvas infatti sono tele da appendere che non hanno bisogno di cornice. I canvas si adattano a qualsiasi tipo di ambiente, i soggetti sono molti e vari, per cui ne troveremo adatti per il soggiorno e anche per la cucina. Il loro costo è inoltre contenuto.

Certamente se si preferisce il classico nulla vieta di mettere in casa bellissime stampe d’epoca evocative e adornate da una bella cornice. Il gusto e le idee personali sono sempre in primo piano nella scelta dei quadri, le regole non sono univoche né vincolanti.

La posizione è fondamentale

Scegliere dove mettere i quadri è tutt’altro che semplice. Sembra facile ma capire il punto giusto non è mai così ovvio. Pensiamo a quante volte abbiamo fatto prove tenendo un quadro contro il muro e la posizione non andava mai bene!

Dove si mettono i quadri? Su una parete da far risaltare, nella stanza che più ci piace, che sia la cucina, il soggiorno, l’ingresso. Ma sappiate che appenderli troppo in alto è sbagliato. Già quando li si guarda si nota qualcosa che non va. I quadri devono sempre essere messi all’altezza degli occhi.

C’è anche l’alternativa molto trend di appoggiare i quadri sui mobili, per aggiungere un tocco estroso ai nostri spazi. Se invece amiamo in particolare un quadro e vogliamo conferirgli risalto, dobbiamo appenderlo da solo.

Quadretti di piccole dimensioni possono essere invece messi in gruppo secondo varie composizioni, variabili in base alla forma, ai soggetti rappresentati, ai colori. Da non trascurare è poi l’illuminazione che riceverà il nostro quadro posizionato in casa. La luce giusta è fondamentale per la resa dell’immagine rappresentata sulla tela.