Quali sono le misure obbligatorie per modelle e indossatrici

Quale ragazza non ha mai sognato di essere una modella? Il magico mondo delle sfilate, tra la luce dei riflettori, il flash dei fotografi e il pubblico, e il privilegio di indossare le ultime creazioni dei più grandi nomi della moda, sono tentazioni irresistibili per tutte le giovani donne, anche se riuscire ad affermarsi in questo settore non è per niente facile.

Avere un fisico armonioso e un viso piacevole non significa certo potersi proporre facilmente alle agenzie e alle case di moda, e soprattutto non significa riuscire ad essere prese in considerazione. Esistono alcuni elementi fondamentali che si riferiscono alla professione di una modella, prima di tutto la taglia e le misure: infatti, si tende erroneamente a pensare che basti un’altezza notevole per poter indossare qualsiasi abito e ottenere risultati eccellenti davanti ad un obiettivo, ma non è così.

Lavorare in questo settore a livello professionale è infatti molto diverso dal realizzare, ad esempio, gli scatti per il proprio profilo Instagram o per un blog personale.

Le misure delle modelle: l’altezza e la taglia ideali

Le misure sono il primo elemento da prendere in considerazione per proporsi come aspirante top model. L’altezza deve essere rigorosamente superiore ai 175 centimetri, senza però eccedere troppo: non si trovano modelle professioniste alte 160 centimetri, ma neanche 190.

Le misure classiche del corpo, seno, vita e fianchi, sono il secondo elemento primario di cui tenere conto: la regola è quella del 90-60-90, con qualche lieve variante, ad esempio una vita più sottile e un seno leggermente più prosperoso ma, nel complesso, il fisico di una modella deve essere asciutto, tonico, flessuoso e dalle forme armoniose.

Da qualche tempo, per evitare di incentivare i disordini alimentari tra le giovani donne e altri comportamenti non salutari, viene prestata attenzione anche a non mettere in mostra ragazze dalla magrezza eccessiva: la formula migliore è quella di un fisico naturalmente snello, slanciato e dalle lunghe gambe.

Corpo snello ma forte e atletico

Un altro elemento importante da aggiungere alle misure e all’altezza è il tono muscolare. Come abbiamo detto, una modella deve essere snella ma al contempo deve trasmettere l’impressione di essere in buona salute, senza forzature dovute a diete da fame o all’uso di sostanze stupefacenti.

Una muscolatura in perfette condizioni è senza dubbio un punto di forza per una ragazza che voglia farsi notare nel mondo della moda: frequentare regolarmente una palestra oppure praticare yoga, pilates o danza sono abitudini che possono contribuire a mantenere a lungo una forma armoniosa e un fisico atletico.

Non perdersi d’animo e non scoraggiarsi

Non tutte le ragazze, anche se bellissime e dalle misure perfette, sono nate per diventare top model. Non scoraggiarsi di fronte a qualche fallimento è la chiave per vincere in qualsiasi situazione, e anche per mantenersi in forma. Non è obbligatorio, per chi ama questo lavoro, essere reclutate da un’importante agenzia internazionale: anche una piccola casa di moda può offrire molte soddisfazioni e la possibilità di farsi conoscere.